ASSOCIAZIONE 360 GRADI

Nasce nel 1997 dall’iniziativa di studenti della Facoltà di Economia, Lingue, Scienze MM.FF.NN. e Medicina. Fin dal principio nel gruppo si delineavano due anime contraddistinte : l’una di sinistra e l’altra vicina alla Fuci. Questa caratteristica duale ci rendeva abbastanza aperti ad ogni tipo di esperienza e distanti da pregiudizi, pronti alle discussioni, al confronto e al dialogo con ogni soggetto politico e associativo; dopo un breve periodo decidemmo il nome che ci sembrava più adatto per identificare l’associazione: 360 Gradi. Circa 2 anni fa 360 Gradi si è dotata di un proprio statuto che regola la vita interna dell’associazione; conta circa 100 iscritti provenienti da ogni Facoltà dell’Ateneo d’Annunzio e da 12 anni partecipa con una propria Lista alle elezioni studentesche universitarie eleggendo rappresentanti degli studenti in tutte le Facoltà dell’Ateneo. Nell’ultima elezione studentesca svoltasi nel maggio 2009 ha eletto 28 rappresentanti degli studenti. Il Presidente di 360 Gradi è Laura Contestabile studentessa della Facoltà di medicina e Chirurgia e rappresentante degli studenti nel Consiglio di Facoltà da circa 2 anni.

Attività culturali

Oltre all’attività principale di rappresentanza degli studenti, l’associazione si occupa anche di progettare e realizzare attività culturali a favore degli studenti attraverso i fondi messi a disposizione dell’Ateneo e dalle amministrazioni pubbliche.  La creazione continua di eventi di ogni genere ci ha permesso di incontrare nuove idee e, soprattutto, nuove persone “provocando” quel salto di qualità tanto cercato nel corso degli anni. Il progetto di maggior successo è l’EMEROTECA: è un’aula studenti ubicata al piano terra della Facoltà di Lettere e Filosofia nella quale possono essere consultati quotidiani e riviste.  Anche altri progetti riscontrano un ottimo successo come il libretto degli studenti START, la rivista ROMBO, il numerosi concerti realizzati a Chieti e Pescara, i cineforum all’aperto e incontri e dibattiti di vario genere.

Attività politica e di rappresentanza studentesca

Da sempre 360 Gradi ha caratteristiche poco inclini all’allineamento e servilismo nei confronti dei poteri forti dell’Ateneo praticando, in molte occasioni, apertura al dialogo costruttivo con le Facoltà che hanno dimostrato attenzione nei confronti degli studenti. Tra le battaglie più importanti ricordiamo il ricorso al TAR del 1998 contro l’aumento delle tasse che ha costretto l’Università ad un rimborso complessivo superiore ai 5 miliardi e mezzo di Lire a favore degli studenti e ha obbligato l’Ateneo a bloccare per anni ogni aumento delle tasse che ancora oggi riscontriamo. Altra importante iniziativa è stata la battaglia sull’applicazione dell’ art. 13 della legge 390 del 1991, più conosciuta come attività a tempo parziale (150 ore) che l’Ateneo di Chieti stentava ad attivare e che ora è consolidata come realtà. C’è da ricordare anche la battaglia svolta per impedire l’inserimento del numero chiuso per l’iscrizione alla laurea Magistrale in Psicologia che ha portato ad una vittoria delle istanze rappresentate dell’associazione.

360 Gradi e il diritto allo studio

Durante lo scorso autunno 360 Gradi ha promosso assemblee e manifestazioni di contestazione contro i provvedimenti del Governo e del Ministro Gelmini.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento